Chiamateci per telefono:

+373 (79) 26-11-27

Blog

Lingua Giapponese

About-us

Curiosità della lingua Giapponese

• Il giapponese e la lingua nazionale del Giappone. La sua posizione tra le altre lingue rimane discutibile siccome la sua parentela con le altre lingue non e provata al momento presente. Durante il proprio sviluppo, il giapponese subiva l'influenza di varie lingue, ma comunque ha mantenuto le proprie particolarita irripetibili.

• Il giapponese diventa sempre piu diffuso nel mondo in seguito allo sviluppo impetuoso degli affari e del commercio con il Giappone. Ci sono circa 140 milioni di persone che parlano liberamente il giapponese, di cui per 125 milioni e la lingua madre.

• Nel giapponese si usano sia i geroglifici (assimilati dalla Cina), sia gli alfabeti sillabici. Ognuno di questi tipi di scrittura ha preso il proprio posto nel sistema moderno di scrittura.

• Per tradizione, i giapponesi utilizzavano il modo cinese di scrivere: i simboli vanno dall'alto verso il basso e le colonne da destra a sinistra. Questo modo continua ad essere largamente impiegato nella prosa d'arte e nei giornali. Nei testi scientifici, dove c'e la necessita d'inserire le formule nel testo, si usa il modo europeo di scrivere: i simboli vanno da sinistra a destra e le righe dall'alto al basso.

Curiosità

• Tradotta dal giapponese la parola Fujiyama significa «erta montagna».

• La parola «metropolitana» in giapponese si scrive mediante tre geroglifici che significano «basso», «suolo» e «ferro».

• Nella lingua Giapponese esistono tre diverse categorie di parole, quelle originarie del Giappone che costituiscono la categoria più grande, seguite dalle parole che sono state importate dalla lingua Cinese in tempi remoti e infine la categoria più piccola ( ma in rapida espansione) di parole prese in tempi recenti dalle lingue occidentali, come l’Inglese.
Anche gli alfabeti sono tre, ritroviamo il hiragana, katakana e kanji.

  
Un’altra cosa che riguarda la scrittura: i Giapponesi possono scrivere in orizzontale o in verticale.

• Quando scrivono in orizzontale vanno da sinistra a destra e dall’alto al basso ( come noi), mentre quando scrivono in verticale vanno dall’alto al basso e da destra a sinistra. I sistemi di translitterazione (un insieme di regole che permette di scrivere con caratteri occidentali) che i Giapponesi chiamano roomaji ve ne sono infiniti e sono tutti arbitrari , quello utilizzato in questo sito è il più famoso e il piu’ utilizzato ed e’ il sistema Hepburn. Un’ultima nota riguardo al sistema di traslitterazione e’ l’uso degli spazi; in giapponese non ci sono spazi, tutto viene scritto appiccicato, anche perchè in realta’ i kanji permettono di identificare le parole. Quando il giapponese viene scritto in romanji però gli spazi vengono introdotti per separare le parole.