Chiamateci per telefono:

+373 (79) 26-11-27

Blog

Lingua Cinese

About-us

Curiosità della lingua Cinese

• Il cinese appartiene alla famiglia delle lingue sinotibetane ed e impiegato come lingua ufficiale in Repubblica Popolare Cinese, Taipei e Singapore, nonche e una delle sei lingue ufficiali e di lavoro dell'ONU. Lo parlano piu di 1,3 miliardi di persone in tutto il mondo.

• Il cinese e una delle lingue piu antiche tra quelli esistenti e possiede la scrittura piu antica. I geroglifici del cinese sono utilizzati anche in giapponese ed in coreano insieme ai loro alfabeti propri.

• Nella lingua cinese distinguono 7 gruppi dialettici principali: settentrionale (piu del 70 %), Wu, Xiang, Gan, Hakka, Yue, Min. Le differenze fonetiche dei dialetti cinesi sono cosi grandi che i parlanti vari dialetti non sempre si capiscono tra di loro. La lingua scritta ufficiale e diventata l'elemento principale avente consolidato la tradizione linguistica cinese.

Curiosità

• Il geroglifico cinese raffigurante due donne sotto lo stesso tetto significa letteralmente «guai e difficolta».

• In cinese per indicare le parole «forza d'animo» e «te» si usa lo stesso geroglifico.

• In cinese non c'e punteggiatura.

• La stessa parola in lingua cinese puo avere alcune decine di significati a seconda dell'intonazione con cui viene pronunciata.

• Per i Giochi Olimpici del 2008, tutte le scritte e le indicazioni a Pechino sono state tradotte dal cinese all'inglese. Di conseguenza, sono apparse le perle come «Racist park» («Parco del razzismo») invece del «Parco delle minoranze etniche», la targhetta «Non entrare durante il tempo di pace» sulle uscite di emergenza nel palazzo e la scritta «Guardati dall'acqua corrente» che vieta di fare il bagno in uno stagno della citta.

• Come molti sanno la lingua cinese non si scrive con un sistema alfabetico ma logografico, che significa che ogni parola è rappresentata da un segno grafico che ne indica il significato senza dare necessariamente indicazioni sulla pronuncia della stessa. 
Furono gli studiosi occidentali a porsi il problema di come trascrivere la pronuncia del cinese in alfabeto. Nacquero così vari sistemi fonetici basati sulle pronunce delle lingue d’appartenenza dei singoli ricercatori, il più diffuso dei quali fu l’inglese, detto Wade-Giles dai nomi dei suoi ideatori. 

• Nel 1958 fu approvato dalle autorità cinesi un sistema di trascrizione fonetica noto come pinyin 拼音 (costituito da 26 lettere latine) che è oggi la trascrizione ufficiale della lingua cinese della RPC.

• Siccome alcuni paesi, in particolare quelli anglosassoni, tendono a conservare i loro precedenti sistemi di trascrizione, succede ancora, ma sempre meno di frequente, che le parole cinesi in Occidente abbiano forme diverse.