Chiamateci per telefono:

+373 (79) 26-11-27

Blog

Lingua Ebraica

About-us

Curiosità della lingua Ebraica

• L'ebraico appartiene al gruppo delle lingue semitiche ed e la lingua nazionale dello Stato di Israele. L'ebraico e parlato da circa 8 milioni di persone che vivono prevalentemente sul territorio d'Israele e di Palestina, ma anche in Russia e negli Stati Uniti d'America c'e un certo numero di locutori.
• L'ebraico e basato sulla lingua ebraica antica che, a sua volta, e la lingua tradizionale del Giudaismo.
• Si puo dire che l'ebraico moderno e una sintesi delle varie varianti dell'ebraico antico e dell'aramaico sulla base dello yiddish. Nel XX secolo e stato adattato come lingua parlata ed impiegato come lingua ufficiale nello Stato di Israele. Nell'ebraico moderno e sparita la differenziazione dei suoni vocali e consonanti in base alla lunghezza, si sono perse le specifiche consonanti semitiche.
• Esistono piu varianti della pronuncia dell'ebraico: la pronuncia degli ebrei dei paesi arabi, degli ebrei georgiani e di alcuni altri; la pronuncia ashkenazita (la usano gli ebrei dell'Europa orientale); la pronuncia sefardita arrivata con le persone provenienti dalla Spagna e diventata la base per l'ebraico moderno.

Curiosità

• L’ebraico si scrive da destra a sinistra. L’alfabeto comprende 22 lettere, tutte consonanti (cinque delle quali posseggono una forma distinta in fine di parola).
• L’alfabeto ebraico non ha vocali. I piccoli segni posti al di sopra, al di sotto o all’interno delle lettere sono un’aggiunta posteriore (nyqùd, “puntatura”, vocalizzazione), inventata a Tiberiade nel 7° secolo, e non vengono usate neppure nell’ebraico moderno.
• La caratteristica più nota ed evidente della scrittura ebraica corrente è la forma squadrata delle sue lettere. Occorre quindi stare attenti a non confondere tra loro alcune lettere, e precisamente: א con צ; ד con ו; ה con ח; ב con כ; ו con ז; ד con ר; י con ו; ג con נ; ח con ת; ע con צ. Perfino alcuni scribi fecero a volte confusione nelle trascrizioni, specialmente se il testo da ricopiare era usurato
• L’alfabeto ebraico quadrato che oggi conosciamo è una variante dell’alfabeto aramaico usato ufficialmente dall’impero persiano, alfabeto che aveva rimpiazzato il precedente alfabeto fenicio-ebraico impiegato nel Regno di Giuda, nel Regno di Israele e in gran parte del Medio Oriente antico prima della cattività babilonese.